Salvatore Striano e la premiazione del concorso “Cultura è libertà: essere liberi attraverso la conoscenza”

Grazie all’attività organizzativa dell’associazione Culturama, abbiamo potuto partecipare, il 22 ottobre, a un significativo evento per la promozione del legame tra cultura e legalità.

Salvatore Striano ha percorso la difficile strada di riscattarsi da un passato di violenza e criminalità. Lo ha fatto grazie al teatro, a Shakespeare in particolare, ed è venuto a raccontarci la sua esperienza e il suo libro, in cui ha cercato di condensare il valore profondo della lettura per risvegliare le coscienze, per caricare l’esistenza di ideali, offrire un senso all’esistenza e al tempo dell’uomo.

Il libro si intitola La tempesta di Sasà, è edito da Chiarelettere e costituisce una lettura scorrevole e coinvolgente per giovani e meno giovani.

In chiusura sono stati premiati i lavori delle scuole vogheresi che hanno partecipato al concorso indetto dall’Associazione Culturama e dall’Associazione Scòl Vèg.

Un premio speciale, consistente in alcuni libri, è stato attribuito dal CPL al disegno più in sintonia con le finalità della rete di scuole.

Presentazione volume La tempesta di Sasà

La camminata della memoria di Libera a Voghera

Sabato mattina, all’alba di una fresca giornata di ottobre, si è svolta la marcia organizzata dal presidio vogherese di Libera in memoria del Generale Carlo Alberto Dalla Chiesa e della moglie Emanuela Setti Carraro, vittime barbaramente giustiziate dalla mafia nel 1982 a colpi di kalashnikov sulla loro A112. L’evento ha visto una larghissima partecipazione di giovani, alcuni dei quali hanno letto, proprio nei giardini che l’associazione cerca da anni di far intitolare ai due eroi della giustizia italiana, parole scritte dal prefetto stesso e da Don Luigi Ciotti, fondatore di Libera, che ormai da 21 anni si trova sul campo a lottare contro qualsiasi forma di organizzazione mafiosa. La camminata, oltre a svolgere l’utile funzione di ricordo di due moderni martiri, ha permesso anche di ricordare un’altra testimone che ha coraggiosamente infranto il muro dell’omertà, Lea Garofalo, diventata per questo vittima della ‘Ndrangheta. Il motto della donna calabrese, “vedo, sento, parlo”, stampato a caratteri cubitali sulle bandiere dell’associazione, ha permesso a tutti quanti di comprendere che solo denunciando si riuscirà a eliminare un fenomeno come quello mafioso.

La marcia si è poi conclusa in Piazza Duomo, dove, grazie a “Festivol”, gli studenti delle scuole medie e superiori presenti hanno potuto conoscere tutte le realtà di volontariato presenti e attive sul territorio vogherese.

Riccardo Buscaglia, classe 3b classico, Liceo Galilei

L’incoraggiamento di Nando Dalla Chiesa: parole importanti

Studiare il fenomeno  della  criminalità organizzata è importante, lo sappiamo.  Nando dalla Chiesa, tuttavia, porta davanti ai nostri occhi esempi di esperienze pratiche, di contatto con protagonisti,  con luoghi che fanno crescere. Soprattutto ci ricorda l’esigenza di  fare rete e raccogliere e condividere le attività,  i prodotti,  i  materiali e le idee.

Ci lascia, il prof. Dalla Chiesa, anche alcuni suggerimenti utili per la didattica, molti dei quali nati da suoi allievi:

– wikimafia

– mafiamaps

– www.altrostampo.it

image
Non si può contrastare un avversario senza conoscerlo. Ecco perché serve il nostro lavoro di formazione su questi argomenti.

Terrorismi di ieri e di oggi nella proposta di approfondimenti delle scuole del CPL Pavia

In alcune tra le scuole della rete sono previsti in questo periodo approfondimenti sul terrorismo. Ne segnaliamo in particolare due:

1) Una riflessione sul terrorismo come oggetto di studio criminologico

9 Aprile 2016 14:30-18.30 presso   IC via Dante Voghera via Dante Alighieri 3 Voghera

Chi sono i terroristi? Chi sono gli estremisti? Perché lo fanno? Quali sono le loro armi psicologiche? Perché una persona diventa un estremista religioso?
Un seminario che esplora gli antri oscuri dell’animo degli estremisti, dal satanismo criminale fino agli estremisti suicidi. Attraverso un approccio rigorosamente scientifico ai partecipanti verrà proposto un cammino di scoperta dei meccanismi psicologici e criminologici che stanno alla base dei movimenti settari e religiosi.
E’ stato richiesto l’accreditamento per il rilascio dei crediti per gli avvocati.
Programma di massima
14.30-15.30 Il terrorismo
15.30-16.30 Sette, religioni e manipolazione
16.30-17.30 Il plagio
17.30-18.30 Il terrorista e la sua vittima

Prezzo intero: 30€
Studenti: 15€
Disoccupati: gratuito
Membri Polizia e Esercito: 15€
Studenti British Institute 15€

2) Una conferenza di un esimio storico, Vittorio Vidotto, sul terrorismo negli anni ’70

13 Aprile 2016 ore 15  presso   aula magna Grattoni, via don Minzoni 63, Liceo Galilei Voghera

Ingresso libero

locandina Vidotto